Martedì 7 luglio 2020, ore 17:20

Quotidiano di informazione socio‑economica

Tesseramento

Fisascat, bilancio positivo per gli iscritti alla federazione del commercio

Bilancio 2015 positivo per la Fisascat, la federazione sindacale del commercio, turismo e servizi della Cisl. Il tesseramento dello scorso anno ha infatti raggiunto quota 336.563, con un incremento di 15.985 iscritti, pari ad una crescita del 4,99% rispetto al 2014. La presenza femminile è predominante nel tesseramento Fisascat Cisl con il 65% di donne e il 35% di uomini; il 13% dei tesserati è composto da lavoratrici e lavoratori immigrati.

Il dato - divulgato in occasione della riunione del Comitato Esecutivo Fisascat convocato per l’approvazione del Bilancio Consuntivo 2015 - conferma il trend di sviluppo degli ultimi dieci anni: dal 2005 il dato associativo è cresciuto dell’89,61% con 159.061 nuovi iscritti che hanno scelto di aderire alla categoria cislina.

Le Regioni dove si è registrato il maggior incremento del tesseramento sono state la Liguria, l’Alto Adige e la Sardegna, con una crescita su base annua rispettivamente del 14,67%, del 13,42% e del 12,20%. A livello territoriale la crescita maggiore si è registrata nella provincia sarda di Olbia Tempio, dove il tesseramento è passato da 3.116 a 4.016 unità, pari al +28,88%; segue la provincia di Sassari con un +24,54% e la provincia ligure di La Spezia dove l’incremento è stato del 22,42%.

"Un risultato non proprio scontato considerato che nel 2015 è cresciuta la vertenzialità nei settori del commercio, turismo e servizi dove oltre 52.000 addetti a livello nazionale sono stati coinvolti dalle procedure di mobilità avviate dalle aziende in crisi - ha commentato il segretario generale della Fisascat Cisl Pierangelo Raineri. Le stesse difficoltà si sono riscontrate poi a livello decentrato dove è stato premiato l’impegno delle federazioni provinciali che con il loro lavoro hanno contribuito alla crescita della federazione".

"La federazione nazionale sosterrà anche nel prossimo triennio l’attività delle federazioni territoriali" ha aggiunto il sindacalista che ha annunciato l'erogazione di un contributo economico per l’attivazione del Progetto Sportello Welfare, Contrattazione, Bilateralità, Formazione Continua, Integrazione, al servizio delle lavoratrici e dei lavoratori del commercio, turismo e servizi. "Crediamo sia utile diffondere a livello decentrato l’informazione sulle opportunità fornite dalla contrattazione e dal sistema della bilateralità e del welfare integrativo da essa generato ha sottolineato Raineri. Un servizio a disposizione anche dei tanti immigrati che nel nostro Paese svolgono attività lavorativa nei comparti rappresentati dalla Fisascat Cisl, che sempre più ha tra gli obiettivi anche quello dell’integrazione, obiettivo che verrà sviluppato insieme all’Anolf, l’Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere promossa dalla Cisl, soprattutto nelle aree metropolitane dove sarà operativo il servizio di sportello".

( 22 febbraio 2016 )

FOTO GALLERY

© 2001 - 2020 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it