Domenica 23 giugno 2024, ore 3:03

Banche

Nel Lazio aumenta la desertificazione bancaria

La desertificazione bancaria colpisce anche il Lazio dove 251 mila le persone - secondo i dati della First Cisl - risiedono in Comuni dove non ci sono sportelli bancari, ben 6.000 persone in più nell'ultimo anno ed il 63% di loro ne è stato privato dal 2015 ad oggi. Inoltre, ben 300mila persone risiedono in Comuni dove è presente un solo sportello bancario. Per quanto riguarda le imprese, invece, 12.500 imprese laziali hanno sede in Comuni dove non è presente alcuna banca. "Il sistema creditizio del Lazio ha conosciuto un notevole ridimensionamento rilevabile da tutti gli indicatori di settore - spiegano, in una nota, Enrico Coppotelli e Caterina Scavuzzo, segretari generali Cisl Lazio e First Cisl Lazio. il numero dei dipendenti impiegati, il numero di sportelli operativi sul territorio e dei principali aggregati monetari che ne descrivono l'attività. Il numero di dipendenti è sceso da 28.106 del 2011 a 24mila del 2023. Una perdita secca di 4mila posti di lavoro e una chiusura di 800 sportelli bancari. E in questi ultimi due anni il trend è peggiorato". Quando si parla di desertificazione bancaria si intende che il sistema creditizio si ritira da quei territori e da quelle attività reputati maggiormente a rischio o comunque meno redditizi nell'intento di preservare il proprio conto economico. Le conseguenze sono tante e tutte negative. Si eroga meno credito, soprattutto alle famiglie e ai piccoli e medi imprenditori, agli artigiani. Più in generale ai lavoratori. E questo - sottolineano - finisce con il peggiorare le singole situazioni, soprattutto in un momento di grande difficoltà: poco lavoro, enorme precarietà, difficoltà a fronteggiare le singole situazioni. "Qualche mese fa, nel corso di un convegno della First Cisl - aggiungono - abbiamo affermato che è necessaria una maggiore conoscenza e condivisione delle politiche creditizie, al fine di poter meglio indirizzare gli impieghi destinati a imprese e famiglie, rilanciando l'economia del Lazio in modo sostenibile ed innovativo. Dobbiamo guidare attraverso una governance partecipata il Pnrr, il sistema del credito e i lavoratori bancari saranno il player basilare, attraverso un percorso di centralità e valorizzazione delle lavoratrici e lavoratori del settore. Proseguendo con i dati - commentano Coppotelli e Scavuzzo - il Lazio è al di sotto della media nazionale per numero di sportelli: ogni 100mila abitanti ce ne sono 30 e la media nazionale è di 36. Al 30 settembre 2023 ben 119 comuni laziali non hanno sportelli bancari e la Provincia più penalizzata è Rieti, tra le peggiori in Italia, a seguire Frosinone, Viterbo, Latina ed infine Roma. La vicepresidente della Regione Lazio Roberta Angelilli ha accolto la nostra richiesta d'incontro per l'istituzione di un Osservatorio regionale sul credito, perché in un momento come questo, dove ci saranno moltissimi finanziamenti pubblici, tra Pnrr e Giubileo, comprendere come si muove anche il credito privato e soprattutto come le banche decidono di abbandonare o investire nei territori è un problema molto sentito". "Apprezzabile, infine - concludono - il lavoro che molti istituti fanno in Regione, le banche popolari indubbiamente continuano ad investire per sopperire a queste carenze a cominciare da quanto il Vicepresidente di Assopopolari Vincenzo Formisano, sta realizzando partendo dal basso Lazio con la Popolare del Cassinate".
Ce.Au.

( 30 gennaio 2024 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Una mostra celebra la convergenza tra letteratura e arti visive nella figura del poeta Giuseppe Ungaretti

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Una storia stratificata

Livello su livello si può scendere nelle sue viscere e salire fino al cielo che la sovrasta, dal decumano meno frequentato e conosciuto fino alla Napoli sotterranea

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Troppi vizi e poche virtù

Il quadro variegato di una giostra di personaggi, in cui “la Roma bene” ne esce come la vera sconfitta

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it