Giovedì 18 luglio 2019, ore 16:21

Quotidiano di informazione socio‑economica

Industria

Blutec, tavolo al Mise: presidio a Roma dei dipendenti di Termini Imerese

Dove sono finiti i 16 milioni di euro che servivano alla reindustrializzazione di Termini Imerese?. È la scritta su uno dei cartelli esposti dal presidio dei lavoratori di Blutec sotto al ministero dello Sviluppo Economico dove è convocato il tavolo sulle prospettive per la società dopo le indagini per malversazione di fondi pubblici che hanno portato all’arresto dei vertici, poi liberati. Un centinaio di lavoratori dello stabilimento siciliano chiuso dalla Fiat nel 2011 e dell’indotto, accompagnati dai sindaci, sono venuti a chiedere "lavoro e non assistenzialismo" sotto le bandiere di Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil. "Il lavoro è libertà", si legge su un altro cartello mentre un terzo è rivolto al governo: "Avete assicurato un cambiamento - dice - anche del Mezzogiorno. Noi non abbiamo visto nessun cambiamento". I lavoratori coinvolti dalla vertenza sono mille in Sicilia, inclusi i 300 dell’indotto, e circa 2 mila considerando tutti gli stabilimenti dal Piemonte all’Abruzzo e alla Basilicata.

( 9 aprile 2019 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it