Domenica 29 marzo 2020, ore 7:22

Quotidiano di informazione socio‑economica

Crisi

Allarme dei Costruttori

Un nuovo campanello d’allarme per il Governo, sullo stato di salute della nostra economia, arriva dalle imprese delle costruzioni pronte a mobilitarsi per sbloccare le opere pubbliche. Nel 2018, secondo i dati dell’Osservatorio Ance sull’industria delle costruzioni, gli investimenti in opere pubbliche sono diminuiti del 3,2% rispetto al 2017 a fronte di un intero settore delle costruzioni che ha chiuso con un rimbalzo dell’1,5% rispetto a quello precedente (grazie ai lavori di manutenzione straordinaria). E per il 2019 è prevista una crescita degli investimenti in costruzioni dell’1,1%, ”con una perdita di 1,3 miliardi rispetto allo scenario di partenza” (che segnava un +2%). La mobilitazione degli imprenditori edili dovrebbe partire dopo lo sciopero generale indetto dai sindacati dell’edilizia per il prossimo 15 marzo proprio per rilanciare le grandi opere e dovrebbe essere caratterizzata dal posizionamento degli striscioni tipici dei lavori in corso sulle opere pubbliche bloccate. E anche se i toni dell’annuncio possono apparire un tantino sopra le righe: ”Abbiamo in programma una sorta di ’guerriglia urbana civile’ - avverte il presidente dell’Ance Gabriele Buia - perchè è ora di dire basta al blocco degli investimenti sulle opere pubbliche e al peso ormai insostenibile della burocrazia”; sarebbe un errore sottovalutare la situazione di crisi del settore, che potrebbe ulteriormente peggiorare nel 2020, e che finora (dal 2008) è costata 620mila posti di lavoro persi e 120mila imprese chiuse.

( 27 febbraio 2019 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2020 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it