Martedì 26 marzo 2019, ore 2:23

Quotidiano di informazione socio‑economica

Istat

Rimbalza l’industria ma il quadro resta incerto

A gennaio 2019, fa sapere l’Istat, la produzione industriale cresce dell’1,7% da dicembre e registra ”la prima variazione congiunturale positiva dopo quattro mesi di cali continui”. Su base annua si attenua la caduta con una flessione dello 0,8% nei dati corretti per gli effetti di calendario. Il miglioramento, sia tendenziale sia congiunturale, sottolinea l’Istituto di Statistica, è trainato dal settore energia (in espansione del 6,4% sul mese e dell’11,7% sull’anno, anche per effetto delle temperature più basse rispetto allo scorso anno). Rispetto a dicembre crescono anche i beni di consumo (+2,4%), i beni intermedi (+1,0%) e i beni strumentali (+0,3%). Ma su base annua tutti e tre questi comparti diminuiscono (i beni intermedi del 3,3%, i beni di consumo del 2,7%, e i beni strumentali dell’1,7%).

Insomma, più che un’inversione di tendenza vera e propria dell’attività economica, sembra un rimbalzo.

D’altra parte, nota l’Istat, per l’industria italiana gli ultimi tre mesi sono stati i peggiori da sei anni a questa parte. E bisogna tornare al periodo novembre 2012-gennaio 2013 per trovare un calo medio superiore all’1,8% del periodo novembre 2018-gennaio 2019 (allora era stato -2,2%). ”L’aumento di gennaio - spiegano dall’Istat - non riesce comunque a compensare le variazioni negative degli ultimi mesi”.

E le cose potrebbero anche peggiorare. Secondo il centro studi Promotor, il contesto negativo in cui è immerso il Paese è ”compatibile con un nuovo calo congiunturale del Pil nel primo trimestre 2019, che sarebbe il terzo consecutivo e segnerebbe il passaggio dalla recessione tecnica alla recessione conclamata per l’economia italiana”.

Articolo completo domani su Conquiste Tabloid

( 8 marzo 2019 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it