Lunedì 6 dicembre 2021, ore 15:33

Quotidiano di informazione socio‑economica

Manovra 

Al via percorso di mobilitazioni 

Nessuno sciopero generale, ma mobilitazioni in attesa di capire cosa succederà alla manovra nelle prossime settimane, e di vedere se e come cambieranno i punti più dolenti, dalle pensioni agli ammortizzatori sociali. I leader di Cgil, Cisl e Uil si sono incontrati sabato in videoconferenza e hanno scelto la strada dell'attesa e della valutazione attenta, in questi giorni di passaggio in cui il governo si appresta a chiudere il testo del disegno di legge di bilancio da mandare al Senato verso metà della prossima settimana. La mobilitazione a cui hanno chiamato i sindacati, per ora, comporta assemblee e iniziative a livello regionale per studiare l'iter parlamentare della manovra, sperando che le proposte fatte nei mesi scorsi trovino accoglienza negli emendamenti, rendendola più equa, più sostenibile e più rispondente ai bisogni di lavoratori e pensionati.
L'idea dei sindacati è di incanalare una parte delle loro proposte negli emendamenti. L'obiettivo è una riforma complessiva del sistema previdenziale; intanto la richiesta è di attenuare ad esempio le penalizzazioni per le donne, aiutare i giovani che con il sistema puramente contributivo sarebbero penalizzati, ed estendere la platea dei lavori usuranti. Per ora, quindi, la mobilitazione nelle assemblee regionali sarà solo un modo per seguire da vicino l'evoluzione del ddl bilancio. Qualora l'iter non dovesse soddisfare, si aprirebbe la possibilità di una iniziativa nazionale.
Mobilitazione, dunque, e non sciopero generale: ma questo, del resto, era già nelle premesse della vigilia dell'incontro. Landini aveva spiegato che questo “non è il momento della protesta per la protesta per dire che esistiamo”, ma il punto è quello di “portare a casa i risultati e produrre cambiamenti della manovra” con il coinvolgimento dei lavoratori. Per Sbarra il ricorso allo sciopero generale è “prematuro” e vanno evitate “fughe in avanti che rischiano di alterare e di inquinare il clima unitario”. Del resto, un prima fuga in avanti già c'è stata: quella della Fiom che ha deciso un pacchetto di scioperi di 8 ore , spiazzando Fim e Uilm che hanno preso subito le distanze dalle tute blu della Cgil.
Giampiero Guadagni

( 31 ottobre 2021 )

Mostre

Tania Bruguera: l’arte al servizio del sociale

Una delle artiste più influenti del nuovo secolo approda a Milano presso il PAC con la mostra “La verità anche a scapito del mondo” 

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Artemisia dipinse quattro volte Giuditta, l'eroina biblica che nel 590 a. C salva il popolo ebraico dall’assedio dell’esercito assiro guidato da Oloferne

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Filosofia

Gadamer: il carattere pubblico del vero

In Verità e metodo (1960), è espressa sin dall’incipit la necessità di una non assolutizzazione del valore di verità della conoscenza tecnico-scientifica. Nel contempo avviene il recupero del valore di verità delle scienze dello spirito

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it