Lunedì 23 settembre 2019, ore 3:33

Quotidiano di informazione socio‑economica

Manovra

Sindacati, priorità sul tavolo del governo

I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil - Landini, Furlan e Barbagallo hanno inviato una lettera al premier Conte per chiedere una convocazione in vista della manovra.

Intanto le segreterie nazionali di Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di organizzare per mercoledì 9 ottobre al Forum di Assago a Milano - dalle ore 9.30 alle ore 13.30 - una ”grande assemblea nazionale delle delegate e dei delegati, con l'obiettivo di sostenere col nuovo governo la piattaforma unitaria”, dal titolo ”Le priorità di Cgil Cisl Uil per il futuro del Paese” . La piattaforma ”è stata definita dai sindacati confederali lo scorso gennaio ed è stata sostenuta con le mobilitazioni e le lotte dei mesi scorsi”.

E in una intervista televisiva Furlan ha sottolineato: ”E’ importante il riferimento del premier Conte alla lotta all'evasione, devono pagare le tasse tutti, cuneo fiscale tutto a favore delle buste paga dei lavoratori. Dobbiamo garantire una mensilità in più l'anno a tutti i lavoratori. Abbiamo questa proposta formulata dal Pd. Garantire mediamente 1.500 euro in più a tutti i lavoratori per un costo complessivo di 15 miliardi di euro. Credo che sia un buon punto di partenza per un confronto serio”. Quanto al salario minimo ”il tema va affrontato tenendo conto di una molteplicità di fattori sottovalutati. La paga oraria non è rappresentata soltanto dai 9 euro o gli 11 euro, ma è un insieme di voci: tredicesima, quattordicesima, diritto alla formazione, welfare aziendale. Il tema del salario minimo va affrontato tenendo conto di una molteplicità di fattori che mi sembrano sottovalutati. Se non affrontiamo con conoscenza e con serietà questo tema , rischiamo di creare condizioni svantaggiose per molti lavoratori e molte lavoratrici. Ed è per questo che chiediamo un confronto serio”.

Furlan chiede poi al governo di affrontare seriamente le 170 grandi e medie vertenze industriali che da tanto tempo giacciono inermi sul tavolo del Mise.

Infine, l’apprezzamento per a scelta di una figura di grande competenza come quella di Paolo Gentiloni a Commissario europeo, che consente al nostro Paese di ”tornare ad essere centrale nell’Unione europea”.

Anche i pensionati sono mobilitati su fisco, sanità, non autosufficienza. Temi sui quali chiedono risposte concrete e strutturali al nuovo governo. Per questo, dopo aver riunito gli esecutivi unitari, Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil annunciano una manifestazione nazionale per metà novembre a Roma. Un’iniziativa che sarà anticipata da una mobilitazione sul territorio. La manifestazione per chiedere un fisco equo sui pensionati, sottolinea il segretario generale della Fnp Cisl, Gigi Bonfanti dovrebbe tenersi “sabato 16 novembre al Circo Massimo”. Presto, aggiunge Bonfanti, “partirà una raccolta firme, con gazebo in tutt’Italia, per chiedere una legge sulla non autosufficienza”.

I sindacati chiedono di sostenere la sanità pubblica e universale, “invertendo la rotta della politica dei tagli e dotandola delle risorse necessarie al suo rilancio”. Non è più rinviabile, aggiungono le tre sigle, “la definizione di una legge nazionale sulla non autosufficienza, per affrontare quella che sta diventando una vera e propria emergenza che riguarda milioni di anziani e le loro famiglie”. C’è, infine, bisogno di tutelare i redditi da pensione, la maggior parte dei quali non arrivano ai mille euro al mese. In quest’ottica Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil ritengono “indispensabile che la riduzione del carico fiscale, giusta e doverosa nei confronti dei lavoratori, sia estesa anche ai pensionati”.

( 11 settembre 2019 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it