Venerdì 24 maggio 2019, ore 10:04

Quotidiano di informazione socio‑economica

Report Inail

Sicurezza sul lavoro, ancora troppi incidenti

di Silvia Boschetti

Conferma, purtroppo, per il trend che vede crescere gli incidenti sul lavoro in Italia. A gennaio 2019 le denunce di infortunio sul lavoro sono state 47.982 (+7,3%) rispetto allo stesso mese del 2018), 44 delle quali con esito mortale (-34,3%). In aumento pure le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 4.907 (+4,1%). Un quadro più che preoccupante quello che restituiscono le rilevazioni Inail, dove ad emergere è la necessità di azioni ancora più decise di prevenzione ed investimento in cultura della sicurezza di tutte le parti sociali. Il report dell’Inail arriva il giorno dopo la decisione inserita nel decreto ministeriale del Governo di rivedere le tariffe Inail riducendone il costo per le imprese con un taglio medio di un terzo. Il risparmio complessivo preventivato per i prossimi tre anni è di circa 1,7 miliardi di euro. Per il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Luigi Di Maio si tratta di una misura con cui si comincia ad ”abbattere” il cuneo fiscale. Questo provvedimento non ha però mancato di suscitare un dibattito sui fondi per la prevenzione e la sicurezza. In particolare, con la firma del decreto da parte dei ministeri del Lavoro e dell’Economia si abbassano in media del 32% le tariffe dei premi che le aziende ogni anno sono chiamate a pagare per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. ”Il decreto interministeriale varato con il quale, tra i diversi provvedimenti, si è intervenuto sulle tariffe dei premi Inail, presenta luci ed ombre”. Spiega in una nota il segretario confederale della Cisl, Angelo Colombini. “Da un lato, infatti - sottolinea il sindacalista - si riduce il cuneo fiscale per le imprese, dall’ altro si tagliano i finanziamenti a favore degli interventi di prevenzione e sostegno alla formazione finanziati dall’Inail. Per questo speriamo le aziende si impegnino ora ad investire le risorse che si andranno a risparmiare in interventi di prevenzione nelle diverse realtà lavorative, in particolare in quei contesti dove le tutele e la garanzia di condizioni di lavoro adeguate sono lontane dall’essere realizzate”.

Approfondimento su Conquiste Tabloid

( 28 febbraio 2019 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it