Martedì 21 novembre 2017, ore 11:24

Quotidiano di informazione socio‑economica

Automotive

Fca, cresce la produzione negli stabilimenti italiani

Cresce ancora la produzione negli stabilimenti italiani di Fca nel terzo trimestre dell’anno: l’incremento - secondo i dati della Fim Cisl - è del 3,9% rispetto allo stesso periodo del 2016 (21.500 unità in più, 22.744 se si considera anche la Sevel). A trascinare la crescita sono Cassino e Mirafiori con Stelvio e suv Levante, che compensano la flessione di Melfi dove è stata chiesta la cassa ordinaria anche sulle linee della Jeep Renegade e della Fiat 500X. "La tendenza è quella di superare 1 milione di vetture prodotte anche nel 2017", spiega Ferdinando Uliano, segretario nazionale della Fim, che sottolinea anche il forte calo del numero di lavoratori coinvolti dagli ammortizzatori sociali, da 6.400 a 2.900, con una riduzione delle ore di cassa integrazione da circa 32 milioni del 2013 a 2,9 milioni dei primi 6 mesi 2017. Cresce la quota di vetture del segmento medio-alto: rappresentava il 20% dei volumi nel 2012, è salita al 59% nel 2016 e ha superato il 62% nei primi nove mesi del 2017.

L’obiettivo della piena occupazione entro la fine del 2018 di tutti gli oltre 56.000 lavoratori in Italia di Fca, "pur essendo molto vicino, difficilmente verrà raggiunto". Sostiene Ferdinando Uliano che ha illustrato a Torino i dati sulla produzione nel terzo trimestre negli stabilimenti auto di Fca. "Siamo lontani dai periodi bui del 2014 quando il 40% dei lavoratori usava gli ammortizzatori sociali, mentre oggi la percentuale è dell’8%", spiega Uliano che chiede di proseguire sulla strada degli investimenti. A rendere improbabile l’obiettivo più volte indicato dall’ad Sergio Marchionne, secondo Uliano, è la mancanza di alcuni tasselli: il lancio della vettura premium a Pomigliano, quello della seconda vettura a Mirafiori, la cassa integrazione a Melfi. Il segretario della Fim ricorda che nel periodo 2014-2016 ci sono state oltre 3mila assunzioni, che hanno interessato Melfi e Cassino, mentre restano gli ammortizzatori sociali a Mirafiori e Pomigliano.

( 5 ottobre 2017 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2017 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it