Giovedì 28 gennaio 2021, ore 16:22

Quotidiano di informazione socio‑economica

Pensioni

Pensioni: riavviato confronto tra ministro Poletti e sindacati

Governo e sindacati riavviano il confronto sulla cosiddetta fase due del dossier pensioni. Il ministro, Giuliano Poletti, ha incontrato i rappresentanti delle organizzazioni sindacali: i leader di Cgil e Uil, Susanna Camusso e Carmelo Barbagallo e per la Cisl, il segretario confederale Maurizio Petriccioli. Sul tavolo l'introduzione della pensione di garanzia per i giovani, il riconoscimento ai fini previdenziali del lavoro di cura familiare e il rilancio della previdenza complementare. I sindacati porranno anche il tema di rivalutazione delle attuali pensioni e dello stop all'aumento automatico dell'età pensionabile per effetto dell'adeguamento all'aspettativa di vita. L'incontro sarà anche l'occasione per fare un tagliando dell'Ape sociale e discutere dell'ipotesi di ridurre il requisito contributivo richiesto per le somme ed estendere la misura anche ai disoccupati che non abbiamo avuto accesso alla Naspi.

"Sull'adeguamento dell'età credo sia fondamentale che questo avvenga in modo automatico per assicurare la sostenibilità del nostro sistema pensionistico. Credo che allontanarsi da questo automatismo sia estremamente pericoloso e riassegnarlo alla discrezionalità sia altrettanto pericoloso". Così il presidente dell'Inps, Tito Boeri, a margine della presentazione del Polo unico per le visite fiscali.

"Abbiamo confermato che sono necessarie due o tre proposte per rendere più adeguati i trattamenti pensionistici dei giovani in futuro". Commenta il segretario confederale della Cisl, Maurizio Petriccioli, al termine dell'incontro. "Abbiamo, anche ribadito che se vogliamo incrementare la flessibilità in uscita dobbiamo intervenire sul parametro che mi permette di andare pensione prima non sono solo sul parametro della pensione più bassa" ha aggiunto Petriccioli "comunque, in generale, rispetto all'incontro di oggi, pensavamo di essere più avanti".

Ottimistico invece il giudizio del ministro Poletti: "Il clima è stato positivo. La discussione si è sviluppata intorno al tema dei giovani con carriere con discontinuà, quindi su come intervenire. Abbiamo poi parlato di previdenza integrativa. Sull’innalzamento dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita "le organizzazioni sindacali hanno ribadito l’importanza del tema e noi abbiamo confermato la posizione del governo, ossia che il tema potrà essere discusso quando l’Istat avrà diffuso i dati tra settembre e ottobre". Ha spiegato il ministro.  Abbiamo confermato la volontà di valutare come si possa arrivare a costruire un percorso per i giovani che hanno carriere con discontinuà e, stante le regole attuali, un allungamento molto forte dell'età del pensionamento e un importo della pensione limitato. Abbiamo alcune opzioni previdenziali ed assistenziali finalizzate a qusta situazione. Ma il tema è ancora in discussione". 

Articolo domani su Conquiste tabloid

 

 

( 30 agosto 2017 )

Cultura

Il mondo post-pandemia secondo Morin

Morin scrive un libro dei sogni in cui con toni New Age perde completamente di vista la concreta realtà dei rapporti politici, economici e sociali

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Giornata della Memoria

Il simbolo del male  radicale

Intervista a Frediano Sessi uno massimi storici della Shoah

Guarda il video per non dimenticare

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Giornata della Memoria

Una nave piena di ebrei

La storia di una nave piena di ebrei che da Amburgo fa il giro del mondo e sembra non poter approdare in nessun porto

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it