Sabato 15 giugno 2024, ore 15:40

Economia 

Riparte il confronto sociale 

Governo e maggioranza puntano al primo via libera in Parlamento della legge delega sulla riforma fiscale entro l'estate. Su timing e contenuti martedì la premier Meloni incontrerà le associazioni di categoria e i sindacati per proseguire il confronto. Nella sede del governo si recheranno i rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, quelli di Confindustria; Confapi; Confcommercio; Confesercenti; Confartigianato; Cna; Alleanza Cooperative; Coldiretti; Confagricoltura; Cia; Confprofessioni; Abi; Ance. Si parlerà anche di riforme istituzionali, inflazione; sicurezza sul lavoro, pensioni, produttività.
Fari accesi soprattutto sulla delega fiscale. Sono 639 gli emendamenti presentati in Commissione Finanze alla Camera. Quelli della maggioranza sono 210, Forza Italia ne ha presentati 90, la Lega 70 e Fratelli d'Italia 50. L’obiettivo è ridurre il numero in modo da rispettare i tempi previsti: licenziare il provvedimento entro giugno a Montecitorio e a metà luglio a Palazzo Madama. Su molti punti, come la flat tax, in Parlamento è facile prevedere il muro contro muro.
Nel confronto Meloni rilancerà sul taglio del cuneo. ”Sarà strutturale e più ampio”, ha detto nei giorni scorsi dal Festival dell’economia di Trento. Il taglio della tassazione sul lavoro ”deve essere la priorità”, spiega la premier che aggiunge: ”Quello deciso con la manovra e con il decreto del primo maggio ha un impatto importante con l'inflazione galoppante. È la cosa più importante che si può fare in questa fase. Non è tutto: la prima sfida è rendere questi provvedimenti strutturali, la seconda è allargarli ulteriormente”. Meloni conferma poi la sua posizione contro il salario minimo legale, ”buono sul piano filosofico ma nella sua applicazione rischia di essere un boomerang”. La presidente del Consiglio conferma poi che l’Esecutivo vuol proseguire il contrasto all’evasione fiscale. Finora, sostiene, ”la lotta all’evasione è stata più simile ad una caccia al gettito”. Ora invece ”si deve andare a combattere l’evasione sulla grande evasione: penso alle frodi sull’Iva, allo Stato che patteggia miliardi di euro chiedendo il rientro di milioni, con una disponibilità che non dimostra coi piccoli commercianti”.
Nel frattempo Confesercenti ha fatto qualche calcolo: il tasso di inflazione rimarrà sopra il 2% fino al 2025, erodendo la capacità di spesa delle famiglie, frenando la ripresa dei consumi e depotenziando gli effetti positivi del previsto alleggerimento fiscale. Il rischio è di bruciare in tre anni 10 miliardi di euro di potere d'acquisto delle famiglie",
Infine, la premier conferma le linee guida sulle riforme istituzionali: ”Noi ascoltiamo tutti ma partiamo da due principi irrinunciabili: la stabilità di governi e legislature, che è la cosa più potente che economicamente si può costruire; e il rispetto del voto dei cittadini, articolo 1 della Costituzione, la sovranità appartiene al popolo. Una riforma di questo tipo non è secondaria: è la cosa più importante che si può lasciare in eredità per il futuro". La riforma per l'autonomia differenziata ”rafforzerà la coesione nazionale, a differenza di quello che si dice. Chi si straccia le vesti contro l'Autonomia differenziata in questi anni non è riuscito a spendere miliardi di fondi europei”.
La scorsa settimana a palazzo Madama il Movimento 5stelle aveva rilanciato la proposta di istituire un’indagine conoscitiva sui Lep, i livelli essenziali delle prestazioni, per approfondire il tema delle coperture finanziarie. Ma la maggioranza, nonostante qualche partura in commissione, ha deciso che non ci sarà alcun via libera da parte dei partiti che sostengono il Governo ad uno strumento che, viene detto, potrebbe rallentare l’iter parlamentare del ddl Calderoli.
Giampiero Guadagni

( 29 maggio 2023 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

L'800 Lombardo, da Hayez a Previati in mostra a Monza Orangerie-Villa Reale e Musei Civici

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

Giuseppe Mazzini e Silvestro Lega, vite del Risorgimento

Una mostra al Vittoriano accosta queste figure eccezionali del nostro Ottocento

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Cercare la vita in maniera vorace

È variegata l’umanità raccontata da Di Consoli, tanti i personaggi che fanno da sfondo a questi suoi racconti poetici, molti incontrati di notte

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it