Mercoledì 12 giugno 2024, ore 18:05

Francoforte 

Bce: aspettative d’inflazione salgono in modo significativo nell’Eurozona 

Aumentano in modo significativo le aspettative di inflazione nell'eurozona a marzo. È quanto emerge dal sondaggio della Bce secondo cui, nei prossimi 12 mesi le aspettative sono per un'inflazione in rialzo al 5% dal 4,6% del sondaggio di febbraio. Aspettative in aumento anche in un arco di tre anni, al 2,9% dal 2,4% del sondaggio precedente e ben lontano dall'obiettivo Bce del 2%. Una prospettiva, questa, che potrebbe spingere la Bce a continuare con la stretta sui tassi, spiegano gli analisti.

Anche alcuni esponenti della Bce iniziano a mettere in conto la possibilità di un rialzo dei tassi di interesse anche a settembre. Lo scrive Bloomberg citando alcune fonti, secondo cui all'interno del board si ipotizza che i due aumenti di un quarto di punto previsti entro luglio potrebbero non essere sufficienti a riportare l'inflazione completamente sotto controllo. Questo significherebbe una possibile terza mossa alla riunione del 14 settembre che porterebbe il tasso di deposito al 4% dall'attuale 3,25%. Nella riunione di settembre della Bce "tutte le ipotesi sono sul tavolo". Parola di presidente della Bundesbank, Joachim Nagel, non escludendo quindi un proseguimento della stretta sui tassi anche dopo l'estate.

"L'inflazione è ferma, si tratta di un fenomeno molto testardo", ha sottolineato Nagel. Sulla stessa linea la presidente dell’Eurotower: "C'è ancora molta incertezza dovuta alla guerra in Ucraina e ad alcuni segnali emergenti di debolezza nella domanda del manifatturiero", per questo i rischi sull'inflazione restano al rialzo e la Banca centrale europea ha ancora strada da fare per riportarla verso l'obiettivo del 2%, ha sottolineato Cristine Lagarde, in un'intervista al quotidiano economico Nikkei. La presidente ha ribadito che le previsioni non contemplano uno scenario di recessione per il 2023, ma invece "ci sono fattori che possono indurre significativi rischi al rialzo per le prospettive di inflazione". Per questo bisogna essere estremamente attenti a questi potenziali rischi, in particolare in relazione agli aumenti salariali in vari Paesi europei. Per quanto riguarda il portafoglio Bce, "abbiamo appena annunciato che prevediamo di interrompere i reinvestimenti nell'ambito dell'App a partire da luglio 2023. Il Consiglio direttivo non ha discusso altro", ha precisato. Per ora.

Buone notizie dall’altra parte dell’Atlantico. L'inflazione Usa resta alta ma rallenta gradualmente e lievemente in aprile facendo un piccolo passo nella giusta direzione, anche se non sufficiente a spingere Wall Street e le Borse europee, che chiudono in calo dopo un breve rialzo: lo scorso mese è aumentata del 4,9% su base annua, contro il 5% del mese precedente e il 5% delle attese degli analisti, mentre su base mensile è crescita dello 0,4% (trainata dai costi delle case e della benzina) contro lo 0,1% di marzo (ma le previsioni erano +0,4%). In calo anche l'indice core dei prezzi, quello al netto di energia e alimentari: +5,5% in un anno, rispetto al +5,6% del mese precedente, in linea con le attese.

Rodolfo Ricci

( 11 maggio 2023 )

Mostre

Giuseppe Mazzini e Silvestro Lega, vite del Risorgimento

Una mostra al Vittoriano accosta queste figure eccezionali del nostro Ottocento

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Cercare la vita in maniera vorace

È variegata l’umanità raccontata da Di Consoli, tanti i personaggi che fanno da sfondo a questi suoi racconti poetici, molti incontrati di notte

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Giacomo Matteotti

A cento anni dall'assassinio

Intervista a Mimmo Franzinelli, storico del fascismo in libreria con un nuovo saggio

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it