Martedì 21 settembre 2021, ore 19:09

Quotidiano di informazione socio‑economica

Bruxelles 

Recovery, l’Italia riceverà le prime risorse tra 15 giorni 

L'Italia ha chiesto complessivamente 190 miliardi e ci saranno anticipi di 25 miliardi e suppongo che nelle prossime 2-3 settimane i soldi saranno trasferiti". Parola del commissario Ue al bilancio Johannes Hahn ad Agorà su Rai3 interpellato sui tempi per l'erogazione del prefinanziamento del Recovery Fund. "La buona notizia è che l'Italia si è preparata molto bene, il suo programma è stato ottimamente preparato. Per questo sono molto sicuro che gli investimenti saranno positivi, ma l'accento ora va posto sull'attuazione, sulla messa in atto", ha aggiunto. La cosa più importante è l'attuazione: nell'iniettare questi soldi nell'economia creando posti di lavoro.
"In quel caso ho fiducia che anche l'Italia possa dare l'esempio", ha detto Hahn. "Io posso solo sottolineare quello che ha detto il presidente del consiglio Draghi, l'importante è che la gente si vaccini. La nostra impressione è che ci siano persone riluttanti, ma servono più persone vaccinate per poter creare un'immunità di gregge. Ora abbiamo abbastanza vaccini, ma la gente deve continuare ad andare a vaccinarsi".
Ma l’Europa guarda già al futiro. "Stiamo già lavorando con il mio collega, il commissario Schmidt, per individuare la possibilità di dare continuità a questo strumento, magari più concentrata sulle politiche attive del lavoro che non semplicemente ad adiuvandum a meccanismi tipo chomage partiel o cassa integrazione". È quanto ha detto il commissario Ue agli Affari Economici Paolo Gentiloni nel suo intervento al seminario del Cnel, ricordando in particolare il grande successo del meccanismo Sure.
Gentiloni ha sottolineato in particolare che questo strumento è stato una cosa molto importante che ha provocato vantaggi per i paesi, "per l'Italia parliamo di 27 miliardi di prestiti e un guadagno netto di circa 3,5-3,7 mld con gli attuali vantaggi dei tassi di interesse dei prestiti che Sto arrivando!ivano dalla commissioni. Sono cifre consistenti". Secondo Gentiloni si tratta dunque di un vantaggio per i paesi e come sempre nell'Ue c'è la possibilità di replicare, magari con caratteristiche diverse perché questo strumento è straordinario e one of con chiare clausole di conclusione. Tuttavia, ha precisato, "abbiamo molte altre piste aperte, dal salario minino a lavoro della commissione per i lavoratori delle piattaforme e una loro carta dei diritti, per la parità di genere nel mondo del lavoro".
"La sfida - ha aggiunto il commissario Ue - è sempre la stessa ed è politicamente difficile, cioè di lavorare insieme i 27 paesi sapendo che c'è resistenza a armonizzazione delle politiche sociali che viene sia da paesi avanzati e piuttosto gelosi delle loro politiche sociali, penso ai paesi scandinavi, e sia da paesi altri che con condizioni di maggior difficoltà fanno fatica a pensare di avere certe garanzie sociali certi salari minimi come discussi a livello europeo". Secondo Gentiloni comunque, un equilibrio si può e si deve trovare e credo sia assolutamente fondamentale un contributo dell'Italia a questa ricerca essendo un paese molto avanzato sia per la contrattazione collettiva e per i diritti del lavoro ma anche un paese con molte arretratezze se pensiamo ad esempio al tasso di occupazione femminile. Anche da Francoforte arrivano novità;: scatta la nuova strategia della Bce. Un nuovo corso imperniato sulla revisione della forward guidance sui tassi di interesse in risposta alla "strategy review" sull'obiettivo di inflazione fissato ora al 2% simmetrico nel medio termine. Un passo decisivo che allontana lo spettro di scelte 'rigoriste’ e consente alla Banca centrale europea di ricalibrare l'azione su tassi e misure di stimolo con l'obiettivo prioritario di continuare ad assicurare il sostegno di una politica "accomodante" in uno scenario di ripresa economica ancora offuscato dalle "ombre" della pandemia per i rischi connessi alla variante delta.

Rodolfo Ricci

( 23 luglio 2021 )

Protagonisti del Novecento

L’amata Creta di Theodorakis

Con Theodorakis una grande pagina della storia della musica greca si chiude per sempre

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Il 2 settembre 2021 è stata inaugurata al Museo delle Culture di Milano (MUDEC) la mostra “Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo” 

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Recensioni

Un obbrobrio da ricordare

Le leggi razziali complici dei crimini razzisti e dello stesso olocausto.  “Il regime fascista scrive Liliana Segre - fu violento, omicida, razzista e discriminatorio fin dalle origini”, “totalitario” dalle sue origini

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it