Giovedì 18 luglio 2019, ore 16:22

Quotidiano di informazione socio‑economica

Automotive

Blutec, sindacati in pressing sul governo

I sindacati non mollano la presa su Blutec. In attesa che si chiarisca la vicenda giudiziaria che coinvolge i vertici del gruppo, gli occhi sono puntati su Torino, dove il tribunale, cui è stato passato il fascicolo per competenza territoriale da Termini Imerese, dovrebbe pronunciarsi a giorni sul sequestro dell’azienda. Ieri a Palermo Fim Fiom e Uilm hanno esposto le loro preoccupazioni in Prefettura, nel corso dell’incontro che avevano sollecitato nei giorni scorsi.

L’ultimo vertice al ministero dello Sviluppo Economico non è servito a fugare i timori, infatti. Lo stato delle finanze aziendali, per come lo ha descritto l’amministratore giudiziario Giuseppe Glorioso, resta critico. Inoltre c’è il problema cassa integrazione, la cui scadenza è prevista a dicembre. Più o meno nello stesso periodo, se il tribunale di Torino confermerà il sequestro, l’amministratore dovrà presentare (ci sono se i mesi di tempo) il nuovo piano industriale.

Non bastasse, anche l'erogazione dell’assegno da parte dell'Inps sconta il ritardo dovuto all'iter speciale del provvedimento inserito nel decretone, col risultato che i lavoratori da dicembre non percepiscono alcun reddito. ”Abbiamo chiesto un intervento forte per sbloccare gli ammortizzatori sociali, fermi per problemi tecnici. Sulla questione della reindustrializzazione abbiamo sollecitato che si faccia pressing sul governo nazionale, affinché si possa chiarire il ruolo di Fca”, spiegano Ludovico Guercio e Antonino Nobile, segretari Fim di Palermo Trapani, e Giacomo Raneri, coordinatore Blutec della Fim di Termini Imerese.

( Articolo integrale domani su Conquiste Tabloid)

( 16 aprile 2019 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it