Sabato 26 maggio 2018, ore 12:05

Quotidiano di informazione socio‑economica

Global

PSA sfida i sindacati francesi sul totem delle 35 ore

Il colosso automobilistico francese PSA continua a sfruttare le opportunità offerte dalla legge sul lavoro riformata da Macron. Così, dopo essere stata tra le prime aziende in Francia ad utilizzare la “Rottura convenzionale collettiva” (del contratto) introdotta dalla riforma per tagliare 1.300 posti di lavoro, la casa guidata da Carlos Tavares ha proposto a circa 3.000 dipendenti del proprio stabilimento di Vesoul (Alta Savoia) di aumentare il proprio orario di lavoro da 35 ore a 37 ore e 45 minuti a settimana (con un incremento del 7,8%), in cambio di un aumento salariale del 2,8%. Un progetto presentato lunedì al comitato economico e sociale (un organismo istituito dalla nuova legge), poi martedì ai sindacati locali - e immediatamente denunciato dalla CGT. "Questa sfida sulle 35 ore da parte di uno dei più grandi gruppi industriali è un messaggio rivolto a tutti i dipendenti di tutte le società del paese", ha dichiarato il sindacato ieri in un comunicato.

I vertici aziendali, dal canto loro, giustificano il progetto con la volontà di migliorare la competitività dell'impianto. "Questo progetto fa parte di un piano più ampio per trasformare il sito e migliorare l'organizzazione, per ridurre i costi", ha detto un portavoce del gruppo. "Si tratta di rimanere competitivi e garantire al sito uno sviluppo a lungo termine". Vesoul è un sito speciale per PSA: non è un impianto di produzione, ma una piattaforma dedicata allo stoccaggio e alla logistica dei pezzi di ricambio. "Si tratta di un'attività soggetta a una concorrenza molto forte e stiamo perdendo competitività", conferma un sindacalista locale.

I negoziati inizieranno ora, con l'obiettivo di firmare un accordo tra il 15 e il 30 giugno. "Presteremo attenzione alle contropartite e alle garanzie fornite sul futuro del sito", avverte un altro rappresentante sindacale.

Da molti anni il gruppo PSA persegue una politica aziendale di uscite volontarie concordate con i sindacati, finalizzata a mentenere i costi sotto controllo.

(Articolo completo di Ester Crea domani su Conquiste Tabloid)

( 16 maggio 2018 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2018 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it